Oltre 100 studenti al business game con Coop Italia


header-image

Oltre 100 studenti al business game con Coop Italia

Un progetto interfacoltà per unire studenti con background e obiettivi formativi diversi


14 dicembre2018 

Creare e lanciare nuovi prodotti da forno sostenibili, questa la sfida raccolta dagli studenti di tre lauree magistrali dell'Università Cattolica di Piacenza e Cremona. Otto gruppi di circa quindici studenti ciascuno, provenienti dai corsi di Agricultural and food economics della Smea, Food Marketing e strategie commerciali, Scienze e tecnologie alimentari si sono cimentati in un business game organizzato in collaborazione con Coop Italia.

«Da un punto di vista formativo l'idea è innovativa – ci spiega il professor Edoardo Fornari – perché abbiamo invitato a lavorare insieme studenti provenienti da differenti corsi magistrali. Ciascun gruppo è stato composto da ragazzi di tutte e tre le lauree magistrali, in questo modo – prosegue Fornari – la collaborazione si è attivata tra studenti che oltre a background culturali diversificati hanno prospettive e obiettivi formativi diversi».

Scopo del business game era l'ideazione e il lancio di una nuova linea di prodotti da forno. Su questa base sono state individuate otto categorie merceologiche: patatine ed estrusi, biscotti, merendine, panettoni, cereali per la colazione, barrette ai cereali, crackers, pane industriale.

«I fattori fondamentali sui quali gli studenti dovevano lavorare per la creazione di nuovi prodotti –ci illustra il professor Claudio Soregaroli – erano innovazione e sostenibilità. Che dovevano declinarsi nella ricettazione o nel packaging; meglio se su entrambi. Un lavoro arricchito dal rapporto con il trade e supportato con comunicazione digital e social. Siccome si volevano considerare più aspetti – sottolinea Soregaroli – anziché con un'azienda di trasformazione industriale si è pensato di collaborare con un gruppo retail; come Coop che ha anche una consolidata marca privata».

I risultati di questo lavoro sono stati presentati dagli studenti lo scorso 7 dicembre nell'aula Piana della Cattolica di Piacenza a una giuria molto qualificata: oltre che dal professor Marco Trevisan preside della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali era composta da Maura Latini (direttore generale Coop Italia), Renata Pascarelli (direttore qualità Coop) Carmen Quatrale (brand manager prodotto Coop) Antonella Donato (responsabile qualità grocery Coop), che dopo  aver valutato le otto proposte in termini di fattibilità e coerenza rispetto agli obiettivi, hanno premiato il gruppo "cereali per la colazione". Secondo e terzo qualificati sono stati i gruppi "patatine ed estrusi" e "barrette ai cereali".

Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti