Meriggi Niccolò

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie - A.A. 2006/07

Wageningen University (Olanda)

Wageningen è una cittadina di circa 35.000 abitanti.
In realtà, non si può definirla propriamente una città, piuttosto un grosso campus universitario nel quale è possibile incontrare studenti da tutto il mondo (che è sicuramente uno degli aspetti più piacevoli dell'esperienza all'estero).
Uno studente del Kenya ha scritto "When I came to Wageningen I found the world in just a small town", e questa frase è usata come slogan. Peraltro qui tutti, chi meglio chi peggio, parlano inglese, dal fornaio al professore.
Un aspetto importante riguarda il costo della vita. L'affitto per una camera in un edificio studentesco è circa 300 € al mese; una cifra che però comprende tutto: acqua, luce, gas e riscaldamento, internet super veloce etc.
In questi appartamenti doccia, WC e cucina sono condivisi con altri 10 studenti (sono camere in un corridoio che condividono gli ambienti). Per il vitto si possono considerare circa 80 € a settimana.
La scelta di questo tipo di alloggio penso che permetta di vivere appieno l'esperienza internazionale. Mi spiego meglio: nel mio corridoio ci sono un ragazzo dal Sud Africa, una ragazza uruguaiana, un ragazzo e una ragazza dall'Ecuador, tre cinesi, una tedesca e un greco. Penso che tutto ciò dia l'opportunità di imparare molto circa altri usi e costumi.
Per spostarsi il mezzo più indicato è la bicicletta; oserei dire che la viabilità è improntata più su questo che su altri mezzi. I dipartimenti sono sparsi per tutta la città, ma ora stanno cercando di concentrare le lezioni in un unico nuovo e grande edificio super moderno: il Forum.
L'università non è nulla di impossibile o mostruosamente difficile, a differenza di quanto può sostenere "radio corridoio", ma i ritmi sono piuttosto intensi ed è preferibile che lo studente sia motivato a riuscire bene.
Certo è un'esperienza diversa da Erasmus. Mi spiego meglio: come meta del mio Erasmus ho scelto Louvain la Neuve (in Belgio) perché è conosciuta come università seria e piuttosto difficile. Tuttavia, trattandosi di un Erasmus, lo sforzo richiesto era proporzionato.
Intendiamoci, qui a Wageningen non è necessario morire sui libri, ma se si vogliono evitare spiacevoli sorprese lo studio deve essere una priorità. L'università è senza dubbio molto buona, l'ambiente è super-stimolante e i corsi che ho sostenuto e che sto sostenendo sono molto interessanti.
Novembre 2007

Nome intervistato
Niccolò Meriggi
Ruolo intervistato
Studente presso Wageningen University (Olanda), Novembre 2007