Master in Agri-food Business: cresce il rapporto tra studio e mondo delle imprese

Presentazione

A poco più di un mese dall'avvio delle selezioni per accedere al Master della Smea la risposta degli studenti è già molto buona. Anche grazie alla nuova campagna di comunicazione sui social media lanciata in queste settimane, dove tra dirette in streaming e videoclip si possono cogliere con immediatezza gli aspetti peculiari di questo corso post laurea.

Corso che dal prossimo anno accademico, cioè a partire da ottobre, si chiamerà Master in agri-food business. Un cambio di denominazione che rimarca una strategia già in atto da tempo. Come ci spiega il professor Stefano Boccaletti, direttore del Master: «Il riferimento al business in campo agro-alimentare vuole evidenziare un ulteriore rafforzamento del legame tra l'offerta formativa e il mondo dell'impresa e del lavoro». Peraltro sin dalla sua nascita il Master Smea ha puntato sulle partnership e sulla creazione di un ampio network con le principali realtà dell'industria e della distribuzione in campo agroalimentare.

«È comunque necessario non abbassare mai la guardia – prosegue Boccaletti – e per mantenere elevata la capacità di adattamento della nostra offerta formativa alle esigenze in continua evoluzione del sistema economico, Smea ha deciso oggi un potenziamento degli strumenti di partecipazione delle aziende».

Senza ovviamente nulla togliere alle classiche lezioni in aula, dal prossimo anno accademico il Master Smea darà sempre più peso – anche in termini di crediti formativi – alle attività che coinvolgono direttamente le imprese: seminari, business game, progetti specifici, stage. Proprio lo stage aziendale manterrà un ruolo primario. Si tratta di una fase di alcuni mesi nella quale lo studente vive pienamente e concretamente una realtà d'impresa. Da anni questo meccanismo offre vantaggi e opportunità sia allo studente che all'azienda, visto che la grandissima parte degli stage si conclude con l'assunzione del neodiplomato.

Le iscrizioni per partecipare alle selezioni sono possibili solo online, collegandosi al portale http://smea.unicatt.it. Ci sarà tempo fino al prossimo settembre, considerando però che chi si iscriverà entro luglio e riuscirà a immatricolarsi entro la prima settimana di agosto potrà godere di una riduzione delle tasse universitarie. Verranno inoltre attivate alcune borse di studio messe a disposizione da imprese, enti e istituzioni e assegnate in base alla graduatoria finale delle prove di ammissione dei candidati che ne abbiano fatto richiesta.