Laurea magistrale Smea: un passaporto per il lavoro

Presentazione

Alla Smea – Alta Scuola di Management ed Economia Agro-alimentare dell'Università Cattolica – stanno approntando le procedure per le nuove iscrizioni alla Laurea Magistrale in Agricultural and Food Economics (Economia e Gestione del Sistema Agro-alimentare), ma già si traccia un primo bilancio del corso conclusosi pochi mesi fa.Ed è un bilancio molto positivo: in così poco tempo l'80% dei laureati, infatti, ha già trovato un'occupazione professionale in aziende leader nei diversi segmenti dell'agro-alimentare, quali – per citarne alcune – Inalca, Cargill, Ferrero, Perugina.

Il risultato occupazionale è alla base della crescita delle immatricolazioni che la Laurea Magistrale in Agricultural and Food Economics ha registrato in questi anni, e che le vale il prestigioso Accreditamento Asfor nella categoria Master of Science in Business & Management.

Per quanto riguarda il prossimo anno accademico, dal 3 giugno sarà disponibile online sul sito Smea (http://smea.unicatt.it/) il calendario delle selezioni per l’ammissione al corso di laurea; dal 22 giugno inizieranno le immatricolazioni, mentre i corsi partiranno il 21 settembre.

«Le selezioni sono molto rigorose – ci spiega il professor Renato Pieri, direttore della Smea – e vertono sulla conoscenza dell'inglese e su un colloquio motivazionale. L'ottima conoscenza della lingua è fondamentale, perché tutti i corsi della Magistrale Smea sono tenuti in inglese. Mentre con il colloquio motivazionale – prosegue il professor Pieri – cerchiamo di capire, prima di tutto a beneficio dello stesso studente, se le sue aspettative combacino con l’offerta formativa della Scuola».

Nel frattempo sono già molte le domande pervenute, mentre i posti disponibili per la Magistrale sono quaranta. Numerosi, come ogni anno, gli studenti stranieri candidati ad entrare, e i primi hanno già confermato l'iscrizione.

D'altro canto, e a conferma della sua vocazione internazionale, la Magistrale Smea vanta intense partnership con molti atenei stranieri: dal Politecnico di Monaco in Germania alle Università di Davis, del Connecticut, del Nord Dakota e dell'Iowa negli USA, all'Università di Wageningen nei Paesi Bassi. Proprio con Wageningen è da anni attivo un Double Degree, la “doppia laurea” che permette agli studenti dei due atenei di frequentare il secondo anno del loro corso di studi presso l’università partner e, al termine dei corsi, grazie al mutuo riconoscimento degli esami, di conseguire entrambi i titoli.

Data
10 giugno 2015